mercoledì 6 febbraio 2013

Il mal di testa: un algoritmo lo differenzia

Per una terapia appropriata, differenziare la cefalea è fondamentale

medicina personalizzata
differenziazione_mal_di_testa

La cefalea cronica quotidiana (CDHS) si riferisce a cefalee primarie che avvengono almeno 15 giorni al mese, per 4 o più ore al giorno, per almeno tre mesi consecutivi. La diagnosi differenziale di CDHS è impegnativa e deve procedere in modo ordinato.

L'approccio inizia con la ricerca di "alert" che suggeriscono la possibilità di una cefalea secondaria. Escluse le cefalee secondarie, il passo successivo è quello di classificare i mal di testa in base alla durata degli attacchi.

Se gli attacchi durano meno di 4 ore al giorno, una cefalea autonomico-trigeminale è probabile. Se la durata è ≥ 4 h, la cefalea è probabile e la diagnosi differenziale comprende emicrania cronica, cronica di tipo tensivo, nuovo mal di testa tutti i giorni e emicrania continua.

Author:Bigal, Marcelo E.; Lipton, Richard B.

Source:The Journal of Headache and Pain, October 2007, Volume 8, Issue 5, pp 263-272