lunedì 7 settembre 2020

Nuove linee guida per il dolore da lesioni muscoloscheletriche non lombari

La linea guida congiunta ACP/AAFP è stata pubblicata in una recente edizione degli Annals of Internal Medicine.

LINEE GUIDA
dolore_non_lombareQuesta nuova linea guida ACP/AAFP è basata su una meta-analisi di rete di studi che confrontano l'efficacia e la sicurezza dei trattamenti farmacologici e non farmacologici per le lesioni muscoloscheletriche acute, nonché una revisione sistematica e una meta-analisi dei predittori dell'uso prolungato di oppioidi dopo una prescrizione iniziale per lesioni muscoloscheletriche acute.

FANS topici
Sulla base delle prove nella meta-analisi, i farmaci antinfiammatori topici non steroidei (FANS) erano l'unica opzione di trattamento che ha migliorato tutti i risultati nei pazienti con dolore acuto associato a lesioni muscoloscheletriche non lombari.

FANS orali
Analogamente ai FANS topici, i FANS orali possono anche aiutare a ridurre il dolore in meno di 2 ore e migliorare la funzione fisica. Questo intervento può aumentare il rischio di eventi avversi gastrointestinali (GI), tra cui sanguinamento gastrointestinale, mal di stomaco, costipazione, nausea e vomito, tra gli altri effetti.
La linea guida raccomanda anche il paracetamolo orale per la riduzione del dolore.

Digitopressione specifica
Le prove disponibili suggeriscono che la digitopressione può essere utile per ridurre il dolore e la funzione fisica, ma non nel breve periodo.

Oppioidi
Non sorprende che gli studi abbiano dimostrato che il paracetamolo, se combinato con gli oppioidi, può ridurre il dolore e migliorare il sollievo dai sintomi. Gli oppioidi sono stati anche associati alla riduzione del dolore entro 2 ore, ma la meta-analisi ha rilevato che questo effetto era "blando e non clinicamente importante".

Leggi l'articolo originale su  Annals of Internal Medicine

 

Source:Pharmastar