martedì 26 novembre 2013

Farmaci antiossidanti: una soluzione nella lombalgia?

L’impiego di farmaci antiossidanti promuove il recupero della funzionalità nella lombalgia e riduce la necessità di composti analgesici.

lombalgia antiossidanti

Farmaci antiossidanti per sconfiggere il dolore da lombalgia. È questa una recente alternativa terapeutica proposta dai ricercatori dell’Università di Siena.

Il razionale scientifico alla base di questa possibile soluzione farmacologica è legato ai meccanismi neuropatici che contribuiscono alla manifestazione del dolore lombare.

Infatti, il danno nervoso che determina lo stato algico può avere una natura ossidativa, cioè essere causato da un’azione logorante da parte di specie chimiche altamente reattive generate come sottoprodotto del metabolismo o durante i processi infiammatori dei tessuti. 

Nel recente studio, i ricercatori italiani hanno potuto dimostrare che l’impiego di alcuni composti dotati di proprietà antiossidanti, in particolare la combinazione di acido alfa-lipoico (ALA) e dell’enzima superossido dismutasi (SOD), favorivano un netto recupero della funzionalità e riducevano la necessità di impiego di farmaci analgesici tipicamente utilizzati limitare la condizione dolorosa.

L’analsi è stata condotta presso il centro TAMMEF (Therapeutic Application of Musically Modulated Electromagnetic Fields) dell’Università di Siena e ha visto la partecipazione di 98 individui adulti affetti da lombalgia cronica. Il trattamento antiossidante prevedeva la somministrazione giornaliera di 600 mg di ALA e 140 UI di SOD per una durata complessiva di 60 giorni.

Al termine del programma solo l’8% dei partecipanti necessitava il trattamento con farmaci analgesic, rispetto al 73% iniziale.

Allo stesso modo, a distanza di 40 guirni dall’inizio del programma, era possibile riscontrare un significativo miglioramento delle sensazioni autoriportate di dolore percepito e funzionalità.

Lo studio ha quindi evidenziato una nuova direzione terapeutica adottabile per ridurre la condizione dolorosa nella lombalgia.

Nonostante l’assenza di effetti colaterali riportati durante lo studio, gli autori hanno tuttavia sottolineato la necessità di condurre ulteriori studi per stabilire il mantenimento dei risultati terapeutici nel lungo termine per identificare i dosaggi ottimali e le possibili nuove combinazioni di farmaci.

Source:Battisti E, Albanese A, Guerra L et al. Alpha lipoic acid and superoxide dismutase in the treatment of chronic low back pain. Eur J Phys Rehabil Med. 2013